default_mobilelogo

Scrivimi :)

Email:
Oggetto:
Messaggio:
10 + 8 - 7 =

Iscriviti alla Newsletter

COSTELLAZIONI SISTEMICHE AZIENDALI DI BERT HELLINGER


Le costellazioni sistemiche rappresentano un metodo psicologico ed esperienziale efficace per armonizzare persone ed organizzazioni. Sono state ideate dallo psicoterapeuta tedesco Bert Hellinger negli anni ’80, partendo dal presupposto che ogni sistema, una famiglia, un’azienda, un gruppo, abbia leggi, consce e inconsce, il cui rispetto da parte dei membri ne garantisce il mantenimento e l’armonia. La mancata osservanza di questi ordini può invece decretarne il fallimento o il mancato sviluppo e generare conseguenze negative sui suoi componenti.

Come funzionano

La metodologia adottata dal trainer è di mettere in scena il problema, coinvolgendo attivamente i rappresentanti del sistema aziendale nella sua risoluzione, stimolando la consapevolezza degli ordini da ripristinare. Ciò è reso possibile formulando una domanda relativa ad una situazione da risolvere, scelta di un nuovo prodotto da lanciare, di un assetto organizzativo, di misure per aumentare il senso di appartenenza o per risolvere un conflitto, simulando le conseguenze che l’adozione di una particolare strategia potrebbe avere sul sistema e sui suoi membri. In pratica i partecipanti alla costellazione lavorano in gruppi con almeno 8-10 componenti e aiutati dal trainer, esprimono ciò che avvertono come un ostacolo o una risorsa per il raggiungimento dell’obiettivo aziendale delineato. Dall’osservazione delle dinamiche del team emergono le soluzioni in modo spontaneo, sebbene con il supporto maieutico del trainer, che indirizza con domande e suggerimenti ad hoc. Le costellazioni sistemiche sviluppano non solo la consapevolezza delle regole da rispettare per ottenere un risultato aziendale positivo, ma soprattutto mostrano le soluzioni che garantiscono l’armonia del sistema e delle relazioni tra tutti i suoi componenti.

Il campo morfogenetico

Hellinger, studioso eclettico e di rinomanza internazionale, si ricollega, oltre alla psicologia fenomenologica e sistemica, alla teoria dei campi morfogenetici del biologo Rupert Sheldrake, il quale sostiene che i sistemi sono regolati non solo da leggi fisiche, ma anche da campi organizzativi della materia cellulare non visibili. Così come un organismo sviluppa le sue forme rispettando un ordine intrinseco, parimenti una struttura aziendale può evolvere armoniosamente solo se sono osservate precise regole da tutti i suoi componenti.

Le regole dei sistemi

Ogni società ha una struttura, un’identità e uno scopo ben precisi. Al suo interno operano persone con ruoli e compiti diversi, gerarchie, responsabilità, diritti, doveri, relazioni di scambio. Gli ordini da rispettare, affinché il sistema sia armonico e sopravviva, sono così sintetizzabili: gerarchia, il capo, colui che guida, che sia o meno un buon capo, ha sempre la precedenza,così come la persona o il gruppo con le maggiori responsabilità equilibrio tra dare e ricevere, non solo economico, tra tutti i componenti appartenenza. Ogni membro di un sistema ha il diritto di esserne riconosciuto come parte e di avere la sua collocazione legittima, senza esclusioni; ognuno ha il dovere di contribuire all’organizzazione secondo le proprie capacità e competenze, anche se limitatamente alla durata della collaborazione ordine cronologico: chi è arrivato prima ha la precedenza su chi è arrivato dopo e deve rispettare chi era prima nel sistema competenze distintive. Chi le possiede ha la precedenza, in quanto apporta al sistema un contributo particolare e specifico. Quale di questi ordini debba prevalere, ad esempio gerarchia o cronologia di appartenenza al sistema, può essere evidenziato nelle costellazioni.

I benefici delle costellazioni sistemiche

Le costellazioni sistemiche permettono di comprendere in modo immediato gli aspetti chiave di un problema aziendale e quindi di trovare soluzioni riportando ordine. Consentono di andare oltre il proprio punto di vista soggettivo o interesse di parte, sviluppando la consapevolezza delle interrelazioni e condizionamenti sistemici, anche non espliciti ed evidenti. Possono agire a diversi livelli: intra-aziendale sulle relazioni interpersonali di chi lavora in azienda sulla qualità delle relazioni tra le varie funzioni aziendali, direzione commerciale, produzione ecc.. Etero-aziendale sulle relazioni tra l’organizzazione aziendale e le componenti esterne, come clienti, mercato fornitori, enti pubblici a sostegno dell’imprenditoria e del management per le scelte strategiche ed operative, attraverso la rappresentazione di scenari alternativi e l’osservazione delle conseguenze a livello sistemico.

 

 

Contatti

Sara Verderi - Consulente e Operatrice del Benessere

Email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Cell. +39 349 81 53 871

Web: www.saraverderi.it

Gallery Foto

parametersparametersparametersparametersparametersparametersparametersparametersparametersparametersparametersparameters